Borse di studio universitarie

Prefazione:

La Fondazione Mike Bongiorno nasce dalla volontà della famiglia Bongiorno di trasmettere i valori, lo spirito e l’Allegria di Mike, sostenendo progetti di carattere sociale, rivolti a coloro che Mike […]

14 nov 2017

15380456_1399475293428396_2090670411692117246_n

La Fondazione Mike Bongiorno nasce dalla volontà della famiglia Bongiorno di trasmettere i valori, lo spirito e l’Allegria di Mike, sostenendo progetti di carattere sociale, rivolti a coloro che Mike ha sempre definito come il “suo pubblico”.

Con il progetto “Borse di studio universitarie”, la Fondazione Mike vuole promuovere il merito e la passione di giovani studenti attraverso la realizzazione immediata di un progetto concreto quale l’erogazione di Borse di studio universitarie.

Il sostegno allo studio costituisce un ambito di primaria importanza, un impegno a lungo termine con il quale la Fondazione si augura di poter aiutare tanti giovani a portare a compimento il loro percorso formativo.

Le attività sinora intraprese dalla Fondazione Mike nell’ambito del supporto alla formazione universitaria sono nate dalla felice collaborazione con “Rischiatutto”, trasmissione condotta da Fabio Fazio su Raitre.

Con il contributo raccolto durante le puntate speciali di Rischiatutto (aprile 2016), la Fondazione ha finanziato due borse di studio, del valore di 5mila euro ciascuna, premiando il talento di due giovani studenti iscritti al primo anno del Corso di Laurea Triennale in Comunicazione, Media e Pubblicità dell’Università IULM di Milano.

Nell’edizione autunnale del 2016 di Rischiatutto la Fondazione ha scelto di devolvere il valore della Casella Mike nel seguente modo:

- erogando borse di studio in sette Atenei pubblici italiani (Catania, Camerino, Macerata, Torino, Salerno, Bergamo, Bari),

- finanziando contratti di ricerca nell’Istituto Nazionale dei Tumori

- contribuendo alla ricostruzione della Scuola Primaria “P. Santini” di Loro Piceno (Macerata), dichiarata inagibile dopo la scossa del 24 agosto 2016.

Siamo convinti che questi piccoli gesti possano essere una bella occasione per incentivare il merito e le competenze di molti giovani desiderosi di continuare il proprio percorso formativo e professionale.