Mike e Mediaset

Telemike.mike con andreotti

”Alla Rai devo tutto quello che ho avuto, a Berlusconi il benessere in cui ho vissuto. Ma il talento per le gaffes ce l’ho per natura.” Mike Bongiorno

Mike e Silvio

Nel 1977 Mike, corteggiatissimo, iniziò la sua collaborazione con Silvio Berlusconi, il terzo uomo chiave della sua vita. A Telemilano 58, la futura Canale 5, presentò la prima trasmissione di quello che sarebbe diventato il colosso televisivo Mediaset: “I sogni nel cassetto”.

Mike e Silvio

Mike nel 1982 lasciò ufficialmente la Rai dopo 25 anni, ultima trasmissione: “Flash” (’80).

 I più importanti successi in Mediaset

Mike, esaminando la programmazione della televisione italiana, si accorse di un buco nel palinsesto. Propose così a Berlusconi di lanciare la fascia del mezzogiorno: debuttò nell’ottobre del 1981 con “Bis” che ebbe un tale successo da rimanere un appuntamento fisso per gli Italiani per ben 9 anni.

Mike e il telegatto

Mike ha segnato un record in tanti campi, compreso quello delle vincite di Telegatti – ben 25! – allineati in fila sulla sua scrivania.

Il debutto in prime time a Canale 5 fu invece con “Superflash” (’82-’85), che aveva come sigla la canzone, poi diventata mitica, Amico è – Inno dell’amicizia, cantata da Dario Baldan Bembo e Caterina Caselli.

Si sono poi susseguiti molti altri successi: “Pentatlon” (’85- ’87), “TeleMike” (’87-’92), “La ruota della fortuna” (’89- 2003) – che superò addirittura le 3.000 puntate  – e  “Bravo Bravissimo” (’91- 2001).

Negli ultimi anni a Mediaset Mike cominciò a svelare il suo lato più ironico e spiritoso. Le sue prime performance più spiritose, grazie all’incontro con Antonio Ricci, le abbiamo viste con  “Paperissima sprint” (2001) e con una puntata record d’ascolti di “Striscia la notizia”.

Per la prima volta Mike si mostrò in una veste inedita e meno formale, sorprendendo tutti gli Italiani con il suo lato comico e giocoso.

Breve era il passo per la sua trasformazione nell’inedita coppia con Fiorello

Laurea honoris causa

A coronare una vita straordinaria, il 13 dicembre 2007 giunse la Laurea Honoris Causa in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale, conferitagli dall’Università IULM di Milano.